sesso anale

Sesso anale: che tabu. È ora di finirla di avere timori e riserve sul sesso anale. Molte donne e molti uomini gay alle prime armi rifiutano di concedersi un piacere assoluto e raffinatissimo come questo, non sapendo cosa si perdono.

Sesso anale: come farlo.

Per praticare questa allegra pratica sessuale è necessario rilassarsi e non avere paura. Ma come si fa? Si inserisce il pene nell’ano, no, non nel proprio, ma in quello altrui, altrimenti le cose si complicano.

Purtroppo l’orifizio anale non stato concepito affinché si auto lubrifichi, pertanto è necessario ricorrere a qualche artifizio esterno: burro, margarina, grasso di foca, quello che trovate in casa, coadiuverà lo scopo che vi prefiggete, ovvero la deflorazione anale.

L’ano è una zona molto sensibile, lo sanno bene coloro che soffrono di emorroidi, ma proprio per questo motivo è fonte di gioia infinita.

Ci sono escort di lusso a Milano che raggiungono l’orgasmo solo attraverso la penetrazione anale, perché è piena di terminazioni nervose.  Altre accompagnatrici di lusso a Roma, invece, mentre vengono attraversate dal fusto carnale, necessitano di una contemporanea stimolazione clitoridea per raggiungere l’orgasmo.

Sesso anale: meglio lento o veloce?

Per fare sesso anale, specie con una ragazza bellissima contattata tramite annunci escort su internet, è importantissimo essere molto lenti e dolci. Si inizia con il leccare il pertugio, lo si penetra prima con un dito, poi con due, poi con tre, e nel mentre, se siete proprio bravi, dovete adulare anche il clitoride della vostra cortigiana luxury.

Potreste magari aiutarvi con dei piccoli vibratori, tanto per aprire la porta della felicità della vostra, o del vostro, partner.

Sesso anale: i preliminari sono fondamentali.

Non dovete quindi avere fretta. Cominciate a baciare e ad accarezzare con estrema lentezza tutto il corpo della vostra escort di lusso a Bologna, fatela accendere di desiderio, dopo potrete passare a omaggiare il suo deretano mordicchiandolo, massaggiandolo, infilando la vostra bocca al centro dei due glutei.

Sesso anale: e se poi alla compagna scappa la cacca?

Di questo non se ne parla quasi mai. Sarebbe d’uopo che la vostra accompagnatrice si facesse dei clisteri accurati prima di farsi penetrare, ma non tutti gli uomini sono così schizzinosi in vista di un piacere che va oltre ogni limite concepibile dalla mente umana.

Sesso anale: è doloroso?

In effetti la prima volta può risultare doloroso, ma solo perché il partner maschile non ha avuto l’accortezza di accendere a priori la propria compagna e non averla lubrificata abbastanza. Il punto critico è rappresentato solo dall’inserimento del glande, che è la parte più ingombrante del pene.

Una volta attraversato il tunnel dell’amore sfinteriale, poi il dolore sparisce per lasciare spazio ad una estasi infinita.

Vietato farsi prendere dalla paura o dall’ansia perché in questo caso i muscoli dell’ano si contrarrebbero oltremodo.

Sesso anale: cosa dicono le recensioni escort

Nei forum escort, dove si leggono recensioni accompagnatrici, possiamo notare che tutti i clienti delle escort di alto livello, chiedono questa pratica, insieme a quella del 69. Ognuno degli utenti riporta grandi soddisfazioni e momenti di vera estasi sessuale.

Un piacere vero a cui non conviene rinunciare.

 

LEGGI ANCHE

Curiosità del cazzo: i misteri dell’organo maschile.

Escort di lusso e arte: le meretrici di Henri de Toulouse-Lautrec

Escort di lusso certificate: cosa le rende diverse dalle donne ordinarie?

Le richieste più strane fatte alle escort

Annunci escort Padova

Escort di lusso Venezia

Annunci accompagnatrici di lusso

Annunci escort di lusso

Escort di alto livello

Luxury escort Milan

Highclass companions Rome

Elite escort Florence

Accompagnatrici Roma

Recensioni escort

 

 

 

 

 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>